BRESCIAOGGI - 24 marzo 2005 - Katya Andreeva, un debutto atteso

È prevista per il 19 aprile, nella galleria «L'Ar­te by 3Box» di Colombare di Sirmione l'inau­gurazione della mostra personale dedicata alla giovane artista bulgara Katya Andreeva

(a sinistra una sua opera), presentata nell'oc­casione dal maestro Athos Faccincani che la sta seguendo da alcuni anni. La pittrice presenterà una trentina di opere che propon­gono «un espressionismo morbido, ma nel contempo deciso».

Continua dunque intensamente la prorammazione della galleria gardesana che, lopo questo appuntamento, ha già messo in agenda altri tre spazi dedicati ad Athos Faccincani - che ha ottenuto un eccellente riscontro di pubblico nella sua ultima uscita sirmionese -, a Mark Kostabi e ad Amato Pa­triarca.

Mark Kostabi nasce a Los Angeles nel 1960 da immigrati estoni. Le opere di Kosta­bi sono presenti nelle collezioni permanenti dei seguenti musei di New York: Museo d'Ar­te Moderna, Metropolitan Museum, Gugdenheim, Brooklyn; e al Museo Groninger in Olanda. Recentemente ha anche dipinto un murales al Palazzo dei Priori di Arezzo.

Amato Patriarca (una sua opera a destra) si è invece formato a Milano dove ha fatto le prime esperienze di pittore disegnatore di moda e di costumi. Ha viaggiato in Europa, America, Australia e Indonesia. Patriarca osserva la vita che scorre nella sua poliedrica mutabilità di scorci, di figure viste come attraverso un obiettivo che pene­tra nei personaggi.

Ultimamente si sta occupando dell'idea­zione e allestimento di un villaggio turistico su un'isola indonesiana.

 
© 2017 Katya Andreeva Galleria Online
Login Form





Password dimenticata?
Cancel